Leggere è resistere

Sarò breve, perché chiaro è il concetto che ho in mente e sono stanca di leggere orpelli barocchi attorno a idee che sono già abbastanza definite. Non c’è tempo, e non mi metterò a discutere in questa sede del baratro culturale e sociale da cui siamo avvolti. Non voglio più …

Nata donna

Sono nata donna. Nessuno ha facoltà di scegliere il genere sessuale, il luogo di appartenenza, i colori che la sua pelle vestirà, la cultura nella quale si troverà imbrigliato quando aprirà gli occhi per la prima volta. Io sono donna e sono terrona, nata femmina da genitori tutti siciliani. Cresciuta …

Le parole da non dire

In un momento storico in cui pare che la genetica umana sia messa in dubbio da fatiscenti uomini politici, in questa Italietta che si indigna per “Ferragnez” e non per un funerale fascista, ho la netta sensazione che la cautela nell’uso di certe parole sia diventata una medaglia al valore. …

L’operaio della conoscenza

La recente proposta del ministro Di Maio sull’obbligo di chiusura per gli esercizi commerciali ha aperto il dibattito. Tra le persone che conosco in tante si sono dette contrarie a una misura del genere. I 5stelle non pensano a noi: questa è la frase che in tanti mi hanno ripetuto. …

Mercy

Quest’estate, mentre finiva di consumarsi l’efferata vicenda della Diciotti e quasi duecento persone, di cui mi viene l’affanno solo a immaginare le storie, venivano finalmente liberate dalla loro prigionia improvvisata (solo per essere messi in un’altra galera, potete tirare un sospiro di sollievo), mi è capitata una di quelle cose …